Archivio della categoria: laboratori

portobeseno festival

ALLE RADICI DELLE COOPERAZIONE A BESENELLO

Il laboratorio e progetto audiovisivo, nato su iniziativa della Famiglia Cooperativa di Besenello, coinvolge le due sezioni della Classe Quinta della Scuola Primaria di Besenello.

Le attività laboratoriali e le riprese audiovisive si svolgeranno tra gennaio e febbraio 2019.
La presentazione del documentario è prevista per aprile 2019.

Cassa Rurale Alta Vallagarina

PREMESSA

Il progetto culturale si sviluppa all’interno della Comunità di Besenello: vuole favorire l’incontro tra diverse generazioni, attualizza e spiega il fenomeno del mutuo aiuto e della cooperazione, valorizza l’operato e la memoria orale di soci e amministratori.

La Famiglia Cooperativa (capofila) e la Cassa Rurale Alta Vallagarina, assieme a Portobeseno e al Comune di Besenello propongono un laboratorio didattico avente come oggetto l’approfondimento del tema “la Cooperazione di Consumo e di Risparmio”.
Il progetto, cofinanziato dalla Provincia Autonoma di Trento, beneficia del patrocinio da parte dell’Istituto Comprensivo Alta Vallagarina e della Federazione Trentina della Cooperazione.

Cassa Rurale Alta Vallagarina

Assieme ai bambini e alle bambini incontreremo testimoni e soci cooperatori di Besenello, in prevalenza persone anziane. Le storie raccolte e registrate diventeranno un documentario audiovisivo.

DSC_0328

IL LABORATORIO

Il progetto didattico si focalizza sull’esplorazione e la conoscenza dei temi sociali e culturali legati al fenomeno della cooperazione di consumo e del credito cooperativo attraverso un’allenamento sensoriale dedicato all’ascolto attivo e la raccolta di testimonianze (soci cooperatori) da parte degli alunni della scuola Primaria.

In classe

L’attività consiste in un approccio laboratoriale, mediante il quale i giovani allievi acquisiscono gli strumenti per registrare e per intervistare persone, sperimentando nuove relazioni umane in un clima sereno e spontaneo. L’obiettivo è quello di raccogliere le memorie della comunità, la coscienza dell’identità collettiva intrecciata in centinaia di storie. Il progetto è quindi centrato sulla ricerca delle biografie legate al mondo cooperativistico, attraverso le storie e l’esperienza di vita della gente. Attraverso il racconto della propria esperienza di vita e di lavoro, il racconto personale si intreccia così con le storie e le vicende di tutta la comunità a livello economico, sociale, antropologico, culturale ed ecologico.

Famiglia Cooperativa Besenello - intervista Marcello Enderle

IL DOCUMENTARIO AUDIOVISIVO

Alla conclusione del ciclo di incontri sarà infatti presentato un video documentario con l’obiettivo di “narrare la cooperazione di consumo e risparmio” attraverso la voce dei testimoni, dei bambini e degli archivi storici.

Il filmato sarà presentato, durante la serata conclusiva dedicata al progetto assieme con testimoni coinvolti, agli allievi e allieve della scuola, i genitori, gli amministratori del comune di Besenello e delle cooperative coinvolte.

Vogliamo sottolineare l’eccezionalità della rete sociale costituita in quanto è la prima volta che Famiglia Cooperativa, CR Alta Vallagarina e Comune di Besenello collaborano in un progetto culturale collettivo.

Famiglia Cooperativa Besenello

ARCHIVIO “NARRARE LA COOPERAZIONE A BESENELLO”

intervista Renzo Tommasi

Il progetto NARRARE LA COOPERAZIONE A BESENELLO è finanziato da

  • Provincia Autonoma di Trento – Servizio Industria, artigianato, commercio e cooperazione – Ufficio enti cooperativi – bando “Promozione e sviluppo della cooperazione, dell’educazione e dello spirito cooperativi”
  • Famiglia Cooperativa Besenello
  • Cassa Rurale Alta Vallagarina
  • Comune di Besenello

con il patrocinio di

  • Federazione Trentina della Cooperazione
  • Istituto Comprensivo Alta Vallagarina
  • in collaborazione con

  • gli alunni e le alunne delle classi Quinta Scuola Primaria Besenello, docente Patrizia Franzoi
  • progetto

  • Davide Ondertoller
  • laboratorio didattico e documentazione

  • Davide Ondertoller, Sara Maino
  • regia e montaggio audiovisvo

  • Sara Maino
  • Un particolare ringraziamento a Renzo Tommasi, al personale della Famiglia Cooperativa Besenello e della Cassa Rurale Alta Vallagarina, a tutti i testimoni, soci cooperatori, coinvolti nelle ricerche e nelle interviste.

    Far scoprire la cooperazione ai bambini delle elementari quotidiano L’Adige - martedì 19 febbraio 2019

    MAPPE #NOVISIT STELDERI

    MAPPE #NOVISIT STELDERI

    In collaborazione con l’Associazione Valle del Rosspach, un laboratorio per grandi e piccini dedicato alle mappe creative.
    Useremo opuscoli informativi e pubblicitari, materiale promozionale del territorio, per ideare nuove e fantastiche geografie. Carta, colla, matite saranno gli strumenti utilizzati per diventare neo geografi.
    Prenotazione portobeseno@gmail.com – Laboratorio a offerta libera.
    Sabato 18 agosto 2018, Stelderi, presso la sede Associazione Valle del Rosspach – Folgaria.

    Photoset Laboratorio Mappe #novisit Stelderi

    MAPPE #NOVISIT STELDERI

    GENERAZIONI DI SOGNI

     

     

    Noi soffriamo per i sogni.
    Noi guariamo con i sogni.
    – Gaston Bachelard –

     

     

    generazioni di sogni

     

    Generazioni di sogni è un progetto di laboratorio e interviste audiovisive sul tema delle pari opportunità, rivolto a giovani e adolescenti della Comunità Alto Garda e Ledro, che diventerà un documentario.

    Il soggetto del film saranno le storie di donne e uomini di diversa età, legate ai loro sogni personali, alle loro aspirazioni, ai racconti di autorealizzazione in riferimento alle differenze di genere in epoche diverse.

    Il percorso si focalizza sulla ricerca di testimonianze per la realizzazione di interviste a persone adulte, a ragazze e ragazzi, volte a individuare e a mettere in luce il ruolo degli stereotipi di genere nelle loro esperienze di formazione e attraverso le generazioni.

    Il laboratorio e il documentario finale mirano a diffondere la cultura delle pari opportunità tra donne e uomini e il superamento di tali stereotipi.

    I partecipanti al laboratorio, dopo una fase propedeutica, incontreranno testimoni (giovani, persone adulte e anziane della Comunità Alto Garda e Ledro) per un confronto e la raccolta di testimonianze audiovisive legate alle tematiche delle Pari Opportunità.

     

    flyer A generazioni sogni     flyer B generazioni sogni

     

    GENERAZIONI DI SOGNI

    COSA

    • realizzare un racconto a più voci
    • dare voce a pensieri ed esperienze di donne e uomini sui temi delle pari opportunità nel loro percorso di autorealizzazione: sogni, passioni, tenacia, strategie sono alcune delle parole-chiave da esplorare
    • stimolare un nuovo punto di vista e di riflessione sui temi della differenza di genere, della disparità e delle pari opportunità tra donne e uomini

    COME

    • con incontri di ascolto, confronto e dialogo insieme a testimoni di diverse generazioni
    • con l’apprendimento delle tecniche di intervista e di registrazione
    • con un processo creativo per la realizzazione dello storytelling audiovisivo
    • con la partecipazione attiva, il protagonismo e la collaborazione in tutte le fasi del percorso

    QUANDO

    • primo incontro: martedì 18 settembre 2018, ore 17, Cantiere 26 Arco
    • il laboratorio si svolgerà tra settembre 2018 e gennaio 2019

    DOWNLOAD

    • locandina flyer PDF
    • locandina flyer JPG
    • grafica a cura di Mirko Piffer

    CONTATTI E ISCRIZIONI

    • www.portobeseno.it
    • portobeseno@gmail.com
    • mob 392 324 8514
    • mob 340 555 4516

    partner generazioni sogni

    CHI SIAMO
    Associazione Libera Mente > PORTOBESENO

    IN COLLABORAZIONE CON
    Cantiere 26
    APSP Casa Mia > Centri Aperti

    CON IL PATROCINIO E IL SOSTEGNO DI
    Provincia Autonoma di Trento – Ufficio pari opportunita’
    Comunità Alto Garda e Ledro
    Comune di Riva del Garda
    Cassa Rurale Alto Garda

    IL PATROCINIO DI
    Comune di Arco

    patrocinio generazioni sogni

    MODULISTICA

    Progetto Generazione di Sogni: dichiarazione, liberatoria e trattamento dati personali, modulo per persone adulte oppure modulo per minori.

     

     

    Calliano – le Campagnole

    La famiglia di Renzo Comper è originaria di Sottocastello a Besenello, nel 1909 circa si trasferisce a Calliano. Renzo, nato nel 1939, ricorda l’infanzia, la scuola materna, la guerra e i bombardamenti. La situazione degli edifici e delle vie di Calliano dopo le incursioni aree. L’incontro con i soldati tedeschi e americani. Quella volta che un carro armato tedesco si fermò, in piena notte, davanti a casa.

    NARRARE IL TERRITORIO è un progetto di ricerca e raccolta di memorie presso gli anziani di Calliano (TN) con la partecipazione delle bambine e dei bambini delle classi V delle Scuole primarie e dei loro insegnanti. Consiste in un approccio laboratoriale, mediante il quale gli allievi acquisiscono gli strumenti per registrare suoni ambientali e per intervistare persone, sperimentando nuove relazioni umane in un clima sereno e spontaneo.

    In collaborazione con l’Amministrazione comunale di Calliano e Istituto Comprensivo Alta Vallagarina.

    Calliano – Albergo alla Stazione

    Siamo ospiti del vecchio Albergo Stazione nato a fine Ottocento su iniziativa dei nonni di Dolores, la famiglia Meggio. Dolores è nata qui, con la sua famiglia ha gestito l’albergo e locanda fino alla chiusura negli anni Settanta. La stazione ferroviaria di Calliano serviva un ampio circondario, da Folgaria a tutto l’Alta Vallagarina, tra Trento e Rovereto. Nella prima guerra mondiale – il paese ospitava la seconda linea austrungarica con edifici di servizio e magazzini, quasi diecimila soldati – l’edificio diventa così ospedale e accogliendo le sale operatorie. Nella seconda guerra mondiale l’albergo e l’osteria vengono danneggiati dai soldati tedeschi. L’albergo ospitava anche un cinema, un pianoforte e un organetto. La vecchia sala da pranzo e da ballo custodisce oggi un piccolo museo curato amorevolmente dalla signora Dolores, nel “rispetto dei miei cari”.

    NARRARE IL TERRITORIO è un progetto di ricerca e raccolta di memorie presso gli anziani di Calliano (TN) con la partecipazione delle bambine e dei bambini delle classi V delle Scuole primarie e dei loro insegnanti. Consiste in un approccio laboratoriale, mediante il quale gli allievi acquisiscono gli strumenti per registrare suoni ambientali e per intervistare persone, sperimentando nuove relazioni umane in un clima sereno e spontaneo.

    In collaborazione con l’Amministrazione comunale di Calliano e Istituto Comprensivo Alta Vallagarina.