CHI SIAMO

Il festival nato dal progetto “Portobeseno, viaggio tra fonti storiche e sorgenti web” è attivo dal 2005 e organizzato dall’associazione culturale Libera Mente, ideato da Davide Ondertoller e curato assieme a Sara Maino. Portobeseno si occupa di archivi multimediali 2.0, progetti artistici e laboratori creativi aventi per oggetto il territorio, il paesaggio e la memoria individuale e collettiva.

Il festival Portobeseno ha prodotto nelle quattordici edizioni più di ottanta progetti originali ed ha visto la partecipazione di oltre cento ricercatori di diversa provenienza culturale e orientamento artistico.

I progetti traggono spunto da interviste narrative, ricerche etnografiche, laboratori didattici rivolti alle scuole, da riflessioni sulla memoria e sulla conoscenza concreta del territorio, dall’esplorazione dei paesaggi sonori, dalle loro possibili relazioni con il web, lo sviluppo di cartografie virtuali, blog creativi, progetti sociali per la Rete.

maps

Portobeseno si occupa di memoria orale, narrazioni di territorio e archivi digitali tra “fonti storiche e sorgenti web”, laboratori didattici per scuole primarie, installazioni e spettacoli artistici originali aventi come oggetto il paesaggio culturale locale.
La sede principale del festival è il castello di Beseno.

Le attività realizzate da Portobeseno (più di 80 progetti, disponibili sul sito www.portobeseno.it) sono state presentate nell’ambito di realtà nazionali e internazionali, tra festival artistici e conferenze scientifiche.

I nostri progetti sono stati presentati presso:

DOWNLOAD PORTOBESENO BIO

Obiettivi in sintesi del progetto Portobeseno:

          • laboratori scuole: progetti culturali che indagano il territorio e la memoria dei suoi abitanti utilizzando la tecnologia multimediale;
          • spettacoli multimediali: narrare il il territorio locale utilizzando le nuove tecnologie, artisti e musicisti indagano il genius loci e lo rappresentano;
          • installazioni: raccontare storie in stanze multimediali, memoria – internet – territorio;
          • teatro: laboratori e spettacoli, scoprire l’identità dei luoghi attraverso la memoria degli abitanti/attori;
          • mappe: la rappresentazione del territorio, dai riferimenti del viandante medievale alle rappresentazioni multimediali;
          • web: utilizzare la rete Internet sia come archivio condiviso che come rete Sociale di attivo scambio culturale,il ruolo dei social network e dei blog collettivi.

 

contatti
ASSOCIAZIONE CULTURALE
LIBERA MENTE
Via Campagnole 10
38060 Calliano – Tn
c.f. 940 30 220 225

posta

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

PROGETTI 2005-2013
archivio multimediale Portobeseno

 

 

_