Archivio tag: comunale

l’acqua di Volano

Gino, Renzo e Stefano ci hanno raccontato i segreti delle fontane e dell’acquedotto di Volano. Ricordi d’infanzia, vecchi episodi legati all’acqua comunitaria ma anche le caratteristiche tecniche di un importante servizio pubblico.

Narrare il Territorio 2011 – laboratorio e installazione multimediale interattiva
di Sara Maino, Davide Ondertoller in collaborazione con i bambini e le bambine della V classe Scuola Primaria Volano e con Istituto Comprensivo Alta Vallagarina

Portobeseno 2011 – viaggio tra fonti storiche e sorgenti web

 

 

 

archivi condivisi nelle biblioteche dell’Alta Vallagarina

Un archivio sonoro fatto di storie e racconti è disponibile e consultabile presso le biblioteche comunali di
Besenello        Calliano        Volano
LAGARINA SONORA: STORIE DI GENTE COMUNE ”
ARCHIVIO DI STORIE IN VALLAGARINA

di Sara Maino con la collaborazione di Davide Ondertoller
produzione Associazione culturale Libera Mente, progetto Portobeseno 2005-2008
info e archivio consultabile sul sito web http://www.portobeseno.it

Nel corso del triennio 2005-07 sono state intervistate quindici persone nei paesi di Besenello, Calliano, Volano e Folgaria, per abbozzare un paesaggio identitario della Vallagarina tra gli anni trenta e settanta del Novecento.
La ricerca si è focalizzata su aspetti diversi: feste e tipi di divertimenti, descrizioni del castello di Beseno, racconti di guerra e vicende partigiane; racconti di lavoro, di operai della Michelin e di pastori, di donne coraggiose e personaggi scomodi; narrazioni sulle identità dei paesi legate alle attività economiche, alla posizione geografica; testimonianze sui mutamenti sociali dopo il boom economico; riflessioni sul senso di appartenenza ad una comunità, ai significati e ai valori incarnati da una tradizione che forse non corrisponde più all’identità culturale della valle.

Perché raccogliere storie ?
La necessità di raccogliere le storie della gente è un bisogno radicato in ogni settore della vita pubblica e culturale ormai da anni. Il metodo autobiografico serve a questo scopo: è un approccio con cui si incontrano e si ricevono in testimonianza storie di qualsiasi persona, soprattutto anziana. È un modo per conservare memorie dei luoghi, dei contesti sociali, delle relazioni tra la gente, per favorire lo scambio tra generazioni e consolidare il senso di comunità.
È soprattutto un modo per ricostruire una propria identità, personale e collettiva.

L’ascolto delle memorie della gente è anche un modo divertente ed educativo per abituarsi all’attenzione, per raffinare la propria sensibilità, per entrare in contatto con mondi e situazioni trascorse, ma che fanno parte integrante della nostra cultura.

Per restituire alle comunità le storie raccolte sono stati messi a disposizione delle biblioteche comunali dei lettori multimediali Ipod dotati di comode cuffie per l’ascolto. Un piccolo volume illustra la ricerca effettuata e contiene la lista delle tracce sonore contenute nell’archivio sonoro.

L’archivio sonoro ha come obiettivi:

  • custodire i ricordi narrati dalla viva voce della gente
  • trasmettere l’esperienza di una vita
  • valorizzare i racconti e le storie di vita
  • rendere fruibile questo tipo di memorie attraverso la rete Web ed altri strumenti come gli Ipod o i lettori multimediali
  • consentire a chiunque di accedere ad un paesaggio sonoro di storie per compiere ricerche o solamente per ‘toccare’ con mano valori non materiali
  • promuovere la conoscenza e la diffusione delle culture locali

altre informazioni sul progetto: immagini audio video

Progetto realizzato in collaborazione con
Amministrazioni comunali di Besenello, Calliano, e Volano
e
Provincia Autonoma di Trento – Assessorato alla Cultura
Fondazione Cassa Risparmio di Trento e Rovereto