Archivio tag: festival

KNOWVISIT

A good place to know, visit, and learn

KnowVisit 2018 PDF

Residenze in Alta Vallagarina e nella valle del Rosspach, dal 4 al 10 giugno 2018

Performance e installazioni al castello di Beseno, 22 e 23 giugno 2018

di
Elisa Barbieri, Simone Carraro, Alice Garbo, Nicolò Masiero Sgrinzatto, Riccardo Michelin, Enrico Ricciardelli, Carlo Scarpa, Francesco Vogl

co-produzione
Portobeseno 2018

KnowVisit

KNOWVISIT è il titolo del progetto di residenza diffusa svoltosi dal 4 al 14 giugno 2018 in collaborazione con il Festival Portobeseno 2018 NoVisit. Il progetto si è proposto di sviluppare alcune idee nate a Venezia nell’ambito dei gruppi di ricerca “TAOB”, “p16” e “default”.

La residenza si è dislocata da Besenello a Prà de Gola (nella Riserva naturale di Scanuppia), risalendo il Rosspach da Calliano fino al paese dipinto di Guardia, per poi tornare sotto le mura del Castello, esplorando spazi urbani, sociali e campagne, indagando il sensibile con ingorda curiosità.

KNOWVISIT 2018

KNOWVISIT si presenta come un contenitore di diverse modalità d’indagine, dall’intervento pittorico all’installazione, dalla ricerca sul paesaggio sonoro alle interviste, dal vagabondaggio alla performance di un’osteria errante.

Ne è scaturito un racconto trasversale e rizomatico dove ogni parte è autonoma e al contempo intimamente legata e subordinata alle altre. La realtà artistica che si è generata ha permesso una crescita comune dei linguaggi di tutti gli artisti partecipanti, come la relazione di questi con il territorio, gli abitanti e l’ambiente.

KnowVisit

Il focus non è il prodotto quanto il processo, l’interfacciarsi con una realtà differente (dalla laguna alla montagna) attraverso la prassi riflessiva del fare. Una visita attiva che tenta di entrare il più possibile nel substrato sensibile della zona di residenza sviluppando visioni libere e personali, contaminando differenti linguaggi nel panorama confuso dell’arte espansa.

Le varie esperienze fatte durante il periodo di residenza sono state poi riviste e riorganizzate diventando parti differenti di una stessa narrazione. Il risultato è stato un intreccio di storie senza conclusioni ma presentate come tracce di un passaggio. Queste storie sono state raccontate al castello di Beseno i giorni 22 e 23 giugno 2018, ospitati dal festival Portobeseno.

KnowVisit

SCHEDE ANALITICHE ARTISTI E INSTALLAZIONI

Elisa Barbieri : CRIVEL

Simone Carraro : UN PEDILUVIO MI FAREBBE BENE

Nicolò Masiero Sgrinzatto / Alice Garbo : 000 255 000

Riccardo Michelin : TRACCE DELL’OSTERIA ERRANTE

Enrico Ricciardelli : CARNE SALADA

Carlo Scarpa : #00498

REPORT KNOWVISIT completo download PDF

KNOWVISIT 2018

ARCHIVIO KNOWVISIT

diario fotografico della residenza

immagini installazioni e performance a castel Beseno

– gruppo Facebook KNOWVISIT

report residenza PDF online con schede, immagini e testi di presentazione (download PDF)

KnowVisit STORE

PORTOBESENO festival 2018
NO VISIT

22 e 23 giugno 2018
castello di Beseno in Trentino

programma Portobeseno 2018 WEB + PDF

photoalbum Portobeseno 2018 Flickr

PORTOBESENO festival 2018

RADURE 2 – Portobeseno festival 2017

Radure_2
Al Vecchio Mulino

RADURE 2

venerdì
30 giugno 2017
DIETROBESENO

 

Vecchio Mulino del castello di Beseno, ponte sul Rio Cavallo.
mappa

Invitiamo a lasciare le automobili presso il parcheggio di castel Beseno e raggiungere il Mulino con una camminata di 20 minuti circa.

Per raggiungere il mulino si deve percorrere questo sentiero: mappa.

Evento in collaborazione con l’Associazione Delicius di Besenello.

Dalle 14.00 alle 19.00

Beach Rosspach
Un pomeriggio tra bagni e relax al mulino, sulla riva del torrente.
Allestimenti e bradiperie a cura dell’Associazione Delicius.

Dalle ore 20

Gruppo fiati della Banda Sociale di Cavedine
diretto dal Maestro Roberto Garniga
Tra legno e ottone
Incontro sonoro tra due grandi famiglie di strumenti a fiato nel quale, attraverso celebri melodie, si potrà apprezzare il dialogo musicale che speriamo porti felicemente ad un punto di comune accordo.

Dalle ore 21

Pierre Mariétan
CHANT LXV: ma voix résonante, émergente
Tutto intorno a noi, in qualsiasi posto ci troviamo, è udibile una moltitudine di suoni.
Ascoltiamoli, dai più vicini ai più lontani!
Ciascuno di noi è in grado di produrne di ogni qualità con il corpo e con la voce.
Esercitiamo il nostro orecchio al dialogo con l’ambiente sonoro.
Alterniamo suoni e silenzi, per ascoltare, ascoltare gli altri, per ricordarsi dei suoni lontani nel tempo e nello spazio, immaginare l’inaudito, concentrarsi su ciò che stiamo per fare.
Come esito del luogo, la mia voce si unirà alla vostra.

Coro Castel Beseno
diretto da Samuele Masera
La voce dell’acqua
Il suono dell’acqua che scorre nel Rio Cavallo ispira armonia e musica nuova, ma allo stesso tempo piena di ricordi. E’ per questo che bastano delle semplici voci ad amplificare la bellezza che già possiede. Il coro canterà l’incanto della montagna e la bellezza del silenzio nella civiltà moderna, per riscoprire e ascoltare la natura in tutta la sua maestosità.
COVER_PORTOBESENO 2017

BIOGRAFIE – RADURE 2

 

Gruppo fiati della Banda Sociale di Cavedine
Scelto tra i membri di questo storico Corpo Bandistico, è ideato per sperimentare nuovi orizzonti musicali, nuove timbriche e nuovi repertori.

Pierre Mariétan
Studia per la prima volta al Conservatorio di Ginevra nel 1955-60 con Marescotti e successivamente con Pierre Boulez, Bernd Alois Zimmermann, Gottfried Michael Koenig, Henri Pousseur e Karlheinz Stockhausen.
Nel 1966 è stato fondatore del Groupe d’Etude et Réalisation Musicales (GERM) e nel 1979 ha fondato il Laboratoire Acoustique et Musique Urbaine d’École d’Architecture de Paris La Villette, che ha diretto fino al 1990. Mariétan insegnò All’Università di Parigi (I e VIII) dal 1969 al 1988 e all’Ecole d’architettura di Parigi la Villette nel 1993. E’ stato direttore del Conservatorio de Garges (Région parisienne) dal 1972 al 1977 ed è stato docente di Università di Parigi, Lille, Barcellona, ​​Tokyo, Kyoto, Osaka, Università di California San Diego, Ecole Hautes Etudes Sociales Paris, Ecoles Nationales Supérieures des Beaux-Arts et d’Architecture di Parigi, Besançon e Marsiglia e l’École Polytechnique de Lausanne.

Coro Castel Beseno
Nato dalla grande passione per la musica e il canto corale che accomuna tutti i coristi, inizia la sua storia nel gennaio del 2016 nel paese di Besenello. È diretto e preparato da Samuele Masera che propone, a fianco ai canti popolari della montagna e della tradizione trentina, alcune sue composizioni inedite. Il coro prende il nome da quello che negli anni sessanta era il coro “Castel Beseno”.

Samuele Masera
Ha 15 anni ed è di Besenello. Si è avvicinato alla musica all’età di 7 anni ed ha iniziato lo studio del pianoforte a otto anni con l’insegnante Isabella Turso. Attualmente prosegue lo studio del pianoforte presso il conservatorio “F.A. Bonporti” di Trento sotto la guida della professoressa Maria Rosa Corbolini e frequenta il Liceo Musicale di Trento. Da due anni ha inoltre iniziato lo studio dell’organo con il prof. Federico Maria Recchia. Da sempre è appassionato di musica corale popolare e d’autore e da alcuni anni si diletta a scrivere delle composizioni che hanno per tema la natura, le nostre montagne e i luoghi del nostro paese. Dirige il coro “Castel Beseno” di Besenello.

RADURE 2

Evento realizzato nell’ambito del Portobeseno festival 2017, rassegna RADURE
– leggi tutto il PROGRAMMA