Archivio tag: passeggiata sonora

PASSEGGIATA SONORA 2018

SUONI DI BESENO

PASSEGGIATA SONORA

a cura di Sara Maino

venerdì 22 giugno 2018, h 18

Parcheggio del castello di Beseno, presso il grande pannello turistico
(guarda sulla mappa)

La collina di Beseno con il suo affascinante maniero è un vero e proprio spartiacque sonoro tra valle e monte, che rivela peculiarità acustiche sorprendenti. La passeggiata d’ascolto offre l’occasione per soffermarsi a contemplare il suo paesaggio sonoro, a scoprire scorci inediti. Lontano dalla fretta, camminando in silenzio, alla ricerca di suoni inosservati, per abitarli un poco. L’orecchio, finalmente ripulito, diventerà il senso di riferimento principale. E la passeggiata sarà davvero una esperienza sonora unica.

Portobeseno 2018 #novisit

Sara Maino
ricercatrice e curatrice di Portobeseno, autrice, performer e regista. Dal 2005 indaga il rapporto tra suono e memoria collettiva, progetta e conduce laboratori focalizzati sull’ecologia sonora, sulle memorie orali di Comunità e sulle narrazioni digitali, incrociando pratiche del soundscape con l’etnografia, da “Narrare il territorio” a “Come ti suona” a “Narrazioni sensibili”. Crea installazioni artistiche, spettacoli, performance di comunità e restituzioni creative intermediali in Italia e all’estero per festival, associazioni, scuole. Come sound artist, nel 2017 è in residenza artistica a Koumaria, in Grecia, per sviluppare una app sonora con il collettivo Medea Électronique. Per la RAI ha curato i programmi radiofonici “Paesaggi da ascoltare”, “Dove abita la poesia” e un progetto Mooc con l’Università Luiss di Roma. Cura un progetto di videomaking rivolto a persone con disabilità presso la scuola di musica “AllegroModerato” di Milano.

SUONI DI BESENO

Portobeseno festival 2018
NO VISIT
22 e 23 giugno 2018
castello di Beseno in Trentino

leggi
programma Portobeseno 2018 WEB

scarica
programma Portobeseno 2018 PDF

immagini
album Portobeseno 2018 su Flickr

PASSEGGIATA SONORA

Geografie del suono @ MART

VENERDì 14 aprile 2017
ore 17.30
MART – Rovereto

Portobeseno presenta

GEOGRAFIE DEL SUONO

L’incontro è dedicato al tema del paesaggio sonoro analizzato non solo in chiave ecologica ma come possibile strumento per riscoprire, immaginare e valorizzare il territorio.

L’appuntamento prevede diverse fasi:
– passeggiata sonora al MART;
– presentazione di “Narrare Rovereto 2013-2015”: laboratorio didattico triennale, archivio e mappa sonora della città, con i curatori di Portobeseno, Davide Ondertoller e Sara Maino;
– presentazione del libro “Nuove geografie del suono. Spazi e territori nell’epoca postdigitale” con l’autore Leandro Pisano. Ospiti: Denis Isaia (curatore MART), Sara Lenzi (SounDesign.info).

MART museum

PROGRAMMA

ore 17.30, piazza del MART

PASSEGGIATA SONORA
Le passeggiate sonore sono occasioni per contemplare l’ambiente in cui siamo immersi, da quello naturale a quello urbano e antropico, attivando l’ascolto. Questo tipo di contemplazione prevede l’utilizzo di un senso in genere trascurato o sottovalutato: l’udito. Camminare con le ‘orecchie aperte’ permette di individuare la varietà dei suoni caratteristici di un’area, definiti ‘impronte sonore’, e, spesso, di cogliere nuovi aspetti del quotidiano.
Sono un esercizio pratico che consente, non solo in senso ecologico, di riconoscere e apprezzare il valore dell’ascolto, la qualità del paesaggio sonoro, il nostro ruolo e la nostra influenza in termini di inquinamento acustico.
Nell’ambito dei laboratori curati da Portobeseno, le passeggiate sono anche uno strumento propedeutico per stimolare la coscienza sonora e la percezione della nostra relazione con l’ambiente, con le persone, con la Comunità.

Narrare Rovereto 2012-2015

ore 18.30, presso il foyer del secondo piano MART

INCONTRI

– presentazione dell’archivio digitale
NARRARE ROVERETO 2013-2015 – Memorie orali, suoni del paesaggio, interpretazioni del territorio

Tre classi, coinvolte in tre diversi laboratori hanno messo al centro delle loro indagini l’ascolto di Rovereto, dai suoni ambientali alla memoria orale degli abitanti. Il progetto di Portobeseno, curato da Davide Ondertoller e Sara Maino, nato dalla collaborazione con il comune di Rovereto presenta l’archivio-mappa dedicato all’esplorazione sonora della città.
I laboratori, svolti con due classi di studenti del Liceo Artistico Depero (2013 e 2014, docente Luca Valduga) e con la Prima C della scuola Media di I Grado Luigi Negrelli (2014-5, docente Gianni Potrich), hanno prodotto un centinaio di rilevazioni audio, tra suoni ambientali e testimonianze orali, arricchite da numerose interpretazioni creative degli allievi, raccolte in una mappa archivio digitale.

 

Una volta che un’impronta sonora è stata identificata, meriterebbe di essere protetta,
perché le impronte sonore rendono unica la vita acustica di una comunità.
” – R. Murray Schafer

 

Nuove geografie del suono

– presentazione del libro di Leandro Pisano
NUOVE GEOGRAFIE DEL SUONO – Spazi e territorio nell’epoca postdigitale
L’esperienza di spazi e territori in emersione nelle geografie della contemporaneità attraverso il suono e le sue pratiche estetiche.

I processi di profonda trasformazione in atto nei territori e nei paesaggi all’inizio del XXI secolo sono diventati negli ultimi tempi oggetto di studio da parte di geografi, sociologi, antropologi ed artisti, interessati ad approfondire, attraverso di essi, una visione critica dei sistemi economici e politici, di antropizzazione e di colonizzazione culturale innescati dalle dinamiche del capitalismo globale. Questo libro si propone di indagare alcune di queste trasformazioni, inquadrandole in riferimento alle prospettive di ricerca offerte dagli studi culturali e postcoloniali, a partire dall’analisi di una serie di pratiche estetiche legate al suono (sound art, paesaggio sonoro) che nascono dall’esperienza delle geografie in emersione dal contesto post-globale. Aree rurali, luoghi abbandonati, zone ai margini si rivelano attraverso modalità di ascolto che le riconfigurano come spazi estetici e critici inusitati ed aumentati, attraversati dal suono non solo come strumento, ma come metodo e dispositivo di indagine.
Meltemi Editore pagina ufficiale del libro.
Download scheda libro.

narrare #borgosacco

Portobeseno è un progetto culturale nato nel 2004, che si occupa di archivi digitali, progetti artistici e laboratori creativi aventi per oggetto il paesaggio sonoro e la memoria individuale e collettiva di un territorio.
I progetti traggono spunto da interviste narrative, ricerche etnografiche, laboratori didattici rivolti alle scuole, da riflessioni sulla memoria orale e sulla conoscenza concreta del territorio, dall’esplorazione dei paesaggi sonori, dalle loro possibili relazioni con il web attraverso lo sviluppo di cartografie virtuali, blog creativi, geoblog, progetti sociali per la Rete. Essi confluiscono nel festival “Portobeseno, viaggio tra fonti storiche e sorgenti web” che produce eventi, performance e installazioni originali e innovative.
In ambito nazionale, Portobeseno ha partecipato a esposizioni, simposi di ricerca internazionali, convegni e presentazioni pubbliche e ha realizzato workshop in diverse altre zone d’Italia: Roma, Firenze, Ascoli Piceno, Avellino, Forlì Cesena, Padova, Catania, ArtVerona. Nel 2015 ha organizzato il VII Simposio Internazionale sul Paesaggio Sonoro che si è svolto presso il castello di Beseno. Nel 2016 l’attività laboratoriale è stata presentata presso l’Istituto di Musicologia di Belgrado.
Portobeseno è curato da Davide Ondertoller e Sara Maino.

Nicole #borgosacco

Leandro Pisano curatore, critico e ricercatore, si occupa delle intersezioni tra arte, suono e tecnoculture. L’area specifica di interesse della sua ricerca riguarda l’ecologia politica dei territori rurali, remoti e marginali.
È direttore del festival di new arts Interferenze, fondato nel 2003 in Irpinia, e lavora a progetti che riguardano la sound art e le arti elettroniche, come Mediaterrae Vol.1 (2007), Sentieri Barocchi (2010), Barsento Mediascape (2013) e Liminaria (2014-15-16). A partire dalla forma originaria del festival di arti e nuove tecnologie (Interferenze), questi progetti hanno sperimentato nel corso degli ultimi quindici anni e in diversi territori rurali (Irpinia, il Sannio beneventano e l’area Barsento-Trulli in Puglia), una serie di format ibridi (residenze, laboratori, workshop, progetti di studio sul campo) confluiti in una piattaforma di ricerca focalizzata sul concetto di (neo-) ruralità, nella quale si intersecano approcci multidisciplinari e critici ispirati ai New media studies e agli Studi culturali e postcoloniali.
Ha pubblicato diversi saggi sulla sound art, l’ecologia e la politica del suono e collabora con varie testate (Corriere della Sera – La Lettura, Blow-Up, Neural). È autore del libro “Nuove geografie del suono. Spazi e territori nell’epoca postdigitale”, pubblicato da Meltemi (2017). Ha tenuto presentazioni, conferenze e workshop nel corso di eventi e festival legati all’estetica del suono e delle tecnologie ed in sede accademica, in diverse parti del mondo: Argentina, Brasile, Cile, Colombia, Peru, Uruguay, Cina, Corea, Giappone, India, Islanda, USA, Finlandia, Germania, Inghilterra, Norvegia, Portogallo, Svezia, Turchia.

Passeggiata Sonora – Calliano 2013

Scuola Primaria Calliano TN
classe Quinta – anno scolastico 2012-3
Calliano, aprile 2013

Progetto di ricerca e raccolta di suoni ambientali e memorie orali presso le comunità di Besenello, Calliano e Volano con la partecipazione delle bambine e dei bambini delle classi V delle Scuole primarie dell’Alta Vallagarina.

produzione Portobeseno 2013
progetto di Sara Maino e Davide Ondertoller
in collaborazione con Istituto Comprensivo Alta Vallagarina
con il sostegno di Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto, Comune di Besenello, Comune di Calliano e Comune di Volano

Scopri l’archivio-mappa delle storie raccolte da Portobeseno.

Ascolta i suoni raccolti da Alpsound.

Guarda tutti i video del progetto 2009-2013 Narrare il Territorio in Vallagarina.

PASSEGGIATA URBANA #borgosmaria

venerdi’ 27 settembre
ore 18
ritrovo Piazza Podestà, Municipio

PASSEGGIATA URBANA

prenotazione obbligatoria, massimo 25 persone
 
iscrizioni mob 392 3248514 – festival@portobeseno.it

E’ con l’orecchio che contempleremo l’ambiente che ci circonda. Una semplice passeggiata diventa l’occasione per scoprire aspetti del paesaggio urbano che passano spesso inosservati. Il paesaggio sonoro e le sue qualità ci influenzano, sebbene non ne siamo del tutto consapevoli. Desideriamo portare l’attenzione sull’udito, per scoprire insieme i suoni che ci accompagnano nella quotidianità. Un’occasione per imparare ad ascoltare, dentro e fuori di noi.

#borgosmaria suona

a seguire solo per i partecipanti alla passeggiata sonora:

HOLO LAPTOP ENSEMBLE
concerto di musica elettroacustica
a cura di Concrete Bologna Elettroacustica
concerto riservato ai partecipanti della passeggiata sonora

l’evento PASSEGGIATA SONORA + CONCERTO HOLO è organizzato nell’ambito della manifestazione #borgosmaria LA COMUNITA’ CHE SI CONNETTE

PASSEGGIATA SONORA @ castello di Beseno

SABATO 15 GIUGNO 2013
EVENTO SPECIALE
PASSEGGIATA SONORA @ castello di Beseno
solo su prenotazione, massimo 25 partecipanti
inizio ore 18.30 – ritrovo presso biglietteria castello
mob. 392 324 85 14 > festival@portobeseno.it

*******************************************************

SUONI DI BESENO
passeggiata sonora a portone chiuso
a cura di Sara Maino
a seguire, solo per i partecipanti alla passeggiata sonora, il concerto HOLO

evento Facebook

 fkl logo privat

Il Forum per il Paesaggio Sonoro FKL Italia propone nel mese di giugno 2013 diversi appuntamenti in tutto il territorio nazionale per ascoltare il paesaggio e riflettere sul suono, la rete di manifestazioni si intitola Walking On Soundshine.
Le passeggiate sonore sono occasioni per contemplare l’ambiente che ci circonda avendo come senso di riferimento principale l’orecchio. La qualità del paesaggio sonoro ha una grossa influenza sulla vita dei suoi abitanti, perché l’udito è un senso fondamentale per l’equilibrio del sistema neurale. E’ molto importante appropriarci del suono intorno a noi. Si tratta di darsi una occasione per valorizzare, prestare attenzione ai suoni che ci accompagnano nella vita quotidiana, che passano per lo più inosservati, inascoltati. Si tratta di imparare ad ascoltare.

Passeggiata sonora

Dopo la passeggiata sonora, solo per i partecipanti, ci sarà il concerto HOLO LAPTOP ENSEMBLE

Il concerto è realizzato dai partecipanti al laboratorio HOLO.

L’ensemble non si avvale di alcuna direzione esterna, ogni componente del gruppo è coinvolto attivamente nella conduzione musicale delle performance formulando in tempo reale proposte sonore che possono essere accettate, imitate o contrastate dagli altri membri dell’ensemble. Sulla base di questo continuo scambio di proposte e risposte, vengono prodotte forme musicali aperte in continua evoluzione, controllate da una mente collettiva, che produce suono e si costituisce attraverso il suono.