Archivio tag: portobeseno2018

RICCARDO MICHELIN – KnowVisit

Traccie dell’osteria errante

performance e installazione sonora
ape car, casse di plastica, bicchieri, bottiglie, 20 microfoni a contatto, speaker

KnowVisit

Una piccola osteria ha esplorato la valle del Rosspach, i campi di Besenello fino ad arrivare a castel Beseno. Ha errato (in tutti i sensi) ed è stata il centro di equilibri e disequilibri relazionali, situazioni, scambi vitali.
Qui si può esplorare l’inequivocabile testimonianza dell’avvenuto relazionale, attraverso l’interazione con gli oggetti al centro delle situazioni. Un flusso audio organico e metafisico, che esplode in un post apocalittico tribale, esattamente come le situazioni relazionali che si sono innescate. Fotografie sonore di relazioni attorno a castel Beseno.

KnowVisit

Riccardo Michelin
Nato nella terraferma veneziana nel 1984, cresciuto nella periferia mestrina, dopo la formazione in ambito pubblicitario si diploma al triennio di Pittura dell’Accademia di Belle Arti di Venezia. Nel 2017 consegue la specialistica (sempre presso l’Accademia di Belle Arti di Venezia) in Nuove Tecnologie dell’Arte. Nel 2017 partecipa alla biennale mediterranea giovani a Tirana.

KnowVisit 2018 PDF

KNOWVISIT è il titolo del progetto di residenza di otto artisti ospitati in Alta Vallagarina e nella Valle del Rosspach dal 4 al 10 giugno 2018. Il progetto si propone di sviluppare alcune idee nate a Venezia nell’ambito dei gruppi di ricerca “TAOB”, “p16” e “default”.



RISORSE

Pagina principale progetto KNOWVISIT

Immagini RESIDENZA Alta Vallagarina e valle del Rosspach, dal 4 al 10 giugno 2018

Immagini INSTALLAZIONI castello di Beseno, 22 e 23 giugno 2018



ARTISTI : INSTALLAZIONI

Elisa Barbieri : CRIVEL

Simone Carraro : UN PEDILUVIO MI FAREBBE BENE

Nicolò Masiero Sgrinzatto / Alice Garbo : 000 255 000

Riccardo Michelin : TRACCE DELL’OSTERIA ERRANTE

Enrico Ricciardelli : CARNE SALADA

Carlo Scarpa : #00498



KNOWVISIT si presenta come un contenitore di diverse modalità d’indagine, dall’intervento pittorico all’installazione, dalla ricerca sul paesaggio sonoro alle interviste, dal vagabondaggio alla performance di un’osteria errante.

Il focus non è il prodotto quanto il processo, l’interfacciarsi con una realtà differente (dalla laguna alla montagna) attraverso la prassi riflessiva del fare. Una visita attiva che tenta di entrare il più possibile nel substrato sensibile della zona di residenza sviluppando visioni libere e personali, contaminando differenti linguaggi nel panorama confuso dell’arte espansa.

Le opere realizzate e le performance sono state ospitate nel castello di Beseno, nei giorni 22 e 23 giugno, nell’ambito del festival Portobeseno 2018 NoVisit.

KnowVisit 2018 PDF

ENRICO RICCIARDELLI – KnowVisit

CARNE SALADA

performance
tavolo, sedie, registratore audio, vino di Maurizio, carte da gioco

KnowVisit

Durante la residenza sono state raccolte impressioni ed esperienze del luogo e della cultura autoctona per poi riportarle, in chiave narrativa, durante il festival.
Nel presentato sono state usate registrazioni sul campo, interviste, dialoghi con persone residenti nel territorio, sorrisi, sguardi schivi e bruschi litigi.
Storie rurali che si intersecano con pattern sonori recitati dal vivo, mirando ad una suggestione riflessiva, una frattura nel muro divisori fra fruitore e performatore, portando chi di solito subisce passivamente la performance a divenire egli stesso oggetto della propria osservazione.

Portobeseno 2018

Enrico Ricciardelli
Nato nel 1993 a Monfalcone frequenta Scienze Applicate presso il Liceo Scientifico “D’Annunzio” di Gorizia. Successivamente si iscrive all’accademia di Belle Arti di Venezia che tuttora frequenta.

KnowVisit 2018 PDF

KNOWVISIT è il titolo del progetto di residenza di otto artisti ospitati in Alta Vallagarina e nella Valle del Rosspach dal 4 al 10 giugno 2018. Il progetto si propone di sviluppare alcune idee nate a Venezia nell’ambito dei gruppi di ricerca “TAOB”, “p16” e “default”.



RISORSE

Pagina principale progetto KNOWVISIT

Immagini RESIDENZA Alta Vallagarina e valle del Rosspach, dal 4 al 10 giugno 2018

Immagini INSTALLAZIONI castello di Beseno, 22 e 23 giugno 2018



ARTISTI : INSTALLAZIONI

Elisa Barbieri : CRIVEL

Simone Carraro : UN PEDILUVIO MI FAREBBE BENE

Nicolò Masiero Sgrinzatto / Alice Garbo : 000 255 000

Riccardo Michelin : TRACCE DELL’OSTERIA ERRANTE

Enrico Ricciardelli : CARNE SALADA

Carlo Scarpa : #00498



KNOWVISIT si presenta come un contenitore di diverse modalità d’indagine, dall’intervento pittorico all’installazione, dalla ricerca sul paesaggio sonoro alle interviste, dal vagabondaggio alla performance di un’osteria errante.

Il focus non è il prodotto quanto il processo, l’interfacciarsi con una realtà differente (dalla laguna alla montagna) attraverso la prassi riflessiva del fare. Una visita attiva che tenta di entrare il più possibile nel substrato sensibile della zona di residenza sviluppando visioni libere e personali, contaminando differenti linguaggi nel panorama confuso dell’arte espansa.

Le opere realizzate e le performance sono state ospitate nel castello di Beseno, nei giorni 22 e 23 giugno, nell’ambito del festival Portobeseno 2018 NoVisit.

KnowVisit 2018 PDF

NICOLO’ MASIERO SGRINZATTO / ALICE GARBO – KnowVisit

000 255 000

scultura sonora
tubi in ferro, altoparlanti, amplificatori, cablaggi

Portobeseno 2018 #novisit

Un dialogo che mira a rafforzare, a livello sistematico, i punti di forza di due mondi apparentemente divisi: quello di natura comunemente inteso e quello tecnologico.
L’aspetto fondante della natura è il suo legame con il passato, il primitivo, il principio, al tempo stesso il suo linguaggio è esterno ed estraneo all’uomo, ha un carattere extraumano difficile da decodificare, come extraumano è l’artificiale, il sintetico, il frutto della tecnologia e la tecnologia stessa. Quest’ultima non deve marcare nuovi limiti, ma predisporsi a decodificare il linguaggio della natura per conseguire uno scambio a carattere universale.

Le corrispondenze, le antologie, lo scambio di sinergie tra le due nature vendono riassunte in una trama di field recordings e suoni di diversi pixel di differenti estensioni – ricavati dalle foto dei luoghi dove sono avvenute le registrazioni sul campo e successivamente interpretati e tradotti come segnali acustici.

KnowVisit

Nicolò Masiero Sgrinzatto
Nato a Padova nel 1992 dove vive e lavora. Nel 2018 consegue con lode il diploma accademico di II° livello in Nuove Tecnologie dell’Arte. Affianca la ricerca e la sperimentazione a installazioni e sculture sonore, sintesi di riflessioni sulle tematiche di futuro, iperstizione, natura e tecnologia.

KnowVisit 2018 PDF

KNOWVISIT è il titolo del progetto di residenza di otto artisti ospitati in Alta Vallagarina e nella Valle del Rosspach dal 4 al 10 giugno 2018. Il progetto si propone di sviluppare alcune idee nate a Venezia nell’ambito dei gruppi di ricerca “TAOB”, “p16” e “default”.



RISORSE

Pagina principale progetto KNOWVISIT

Immagini RESIDENZA Alta Vallagarina e valle del Rosspach, dal 4 al 10 giugno 2018

Immagini INSTALLAZIONI castello di Beseno, 22 e 23 giugno 2018



ARTISTI : INSTALLAZIONI

Elisa Barbieri : CRIVEL

Simone Carraro : UN PEDILUVIO MI FAREBBE BENE

Nicolò Masiero Sgrinzatto / Alice Garbo : 000 255 000

Riccardo Michelin : TRACCE DELL’OSTERIA ERRANTE

Enrico Ricciardelli : CARNE SALADA

Carlo Scarpa : #00498



KNOWVISIT si presenta come un contenitore di diverse modalità d’indagine, dall’intervento pittorico all’installazione, dalla ricerca sul paesaggio sonoro alle interviste, dal vagabondaggio alla performance di un’osteria errante.

Il focus non è il prodotto quanto il processo, l’interfacciarsi con una realtà differente (dalla laguna alla montagna) attraverso la prassi riflessiva del fare. Una visita attiva che tenta di entrare il più possibile nel substrato sensibile della zona di residenza sviluppando visioni libere e personali, contaminando differenti linguaggi nel panorama confuso dell’arte espansa.

Le opere realizzate e le performance sono state ospitate nel castello di Beseno, nei giorni 22 e 23 giugno, nell’ambito del festival Portobeseno 2018 NoVisit.

KnowVisit 2018 PDF

Il Tempo del Fiume

CiclAdige
fotografie e testi di Claudio Raffaelli

Mentre non ero lì
installazione sonora di Sara Lenzi

Esposizione a cura di Portobeseno
In collaborazione con Assessorato alla Cultura del Comune di Calliano
Sagra di Calliano, 15 e 16 settembre 2018

Un viaggio tra immagini, parole, suoni ambientali e dati numerici del territorio.

CiclAdige 2018

Le immagini di Claudio Raffaelli, irriducibile ciclista ed esperto di botanica, fanno riferimento ad una presenza costante e attenta sulla ciclabile e lungo il corso dell’Adige, durante tutto l’anno.

Sara Lenzi - While I was not there

La composizione sonora di Sara Lenzi è realizzata partendo dai suoni locali e dalla ‘sonificazione di dati’ meteorologici riferiti a Calliano. Il lasso temporale che viene narrato si riferisce ai 5 anni di assenza di Sara, originaria di Aldeno, dal Trentino. L’installazione sonora è stata presentata in anteprima durante il festival Portobeseno, edizione 2017.

Sara Lenzi @ Portobeseno 2017

PASSEGGIATA SONORA 2018

SUONI DI BESENO

PASSEGGIATA SONORA

a cura di Sara Maino

venerdì 22 giugno 2018, h 18

Parcheggio del castello di Beseno, presso il grande pannello turistico
(guarda sulla mappa)

La collina di Beseno con il suo affascinante maniero è un vero e proprio spartiacque sonoro tra valle e monte, che rivela peculiarità acustiche sorprendenti. La passeggiata d’ascolto offre l’occasione per soffermarsi a contemplare il suo paesaggio sonoro, a scoprire scorci inediti. Lontano dalla fretta, camminando in silenzio, alla ricerca di suoni inosservati, per abitarli un poco. L’orecchio, finalmente ripulito, diventerà il senso di riferimento principale. E la passeggiata sarà davvero una esperienza sonora unica.

Portobeseno 2018 #novisit

Sara Maino
ricercatrice e curatrice di Portobeseno, autrice, performer e regista. Dal 2005 indaga il rapporto tra suono e memoria collettiva, progetta e conduce laboratori focalizzati sull’ecologia sonora, sulle memorie orali di Comunità e sulle narrazioni digitali, incrociando pratiche del soundscape con l’etnografia, da “Narrare il territorio” a “Come ti suona” a “Narrazioni sensibili”. Crea installazioni artistiche, spettacoli, performance di comunità e restituzioni creative intermediali in Italia e all’estero per festival, associazioni, scuole. Come sound artist, nel 2017 è in residenza artistica a Koumaria, in Grecia, per sviluppare una app sonora con il collettivo Medea Électronique. Per la RAI ha curato i programmi radiofonici “Paesaggi da ascoltare”, “Dove abita la poesia” e un progetto Mooc con l’Università Luiss di Roma. Cura un progetto di videomaking rivolto a persone con disabilità presso la scuola di musica “AllegroModerato” di Milano.

SUONI DI BESENO

Portobeseno festival 2018
NO VISIT
22 e 23 giugno 2018
castello di Beseno in Trentino

leggi
programma Portobeseno 2018 WEB

scarica
programma Portobeseno 2018 PDF

immagini
album Portobeseno 2018 su Flickr

PASSEGGIATA SONORA