Archivio tag: roma

presentazioni Giugno 2016

OSCE: Open source circular economy days

OSCE: Open source circular economy days
giovedì 9 giugno 2016 @ Progetto Manifattura

Nell’ambito degli Osce Days, Recycling Point organizza un evento dedicato all’economia circolare, con focus sulla green economy, sul risparmio energetico e sul riciclo, nell’ottica delle potenzialità offerte dagli open data.

L’evento coinvolge tutti i partecipanti che potranno animare le sessioni sollevando domande, condividendo idee e proponendo soluzioni. Le discussioni si concentreranno in particolare su economia circolare, edilizia sostenibile, startup e open data. Ecco alcuni degli interventi previsti:

• Narrazione del territorio. Un percorso lungo oltre 10 anni fatto da buone pratiche e riuso. A cura di Davide Ondertoller e Sara Maino (curatori di Portobeseno).

(continua a leggere)

OSCE: Open source circular economy days

DOWNLOAD PDF presentazione progetto Portobeseno

13256139_644617939039710_4606284194317836674_n

LandCity Revolution e OpenGeoData
Quarta Conferenza OpenGeoData “Le comunità che danno valore ai dati geografici aperti”
Roma, CNR, 20 giugno 2016
L’evento unisce due conferenze che hanno molte tematiche in comune: la quarta Conferenza OpenGeoData che si svilupperà il 20 giugno e la prima Conferenza LandCity Revolution. L’evento si tiene all’interno del Centro Congressi del Consiglio Nazionale delle Ricerche, recentemente ristrutturato che ha al suo interno una sezione completamente nuova con una video gallery, una sala 3D, una sala per videoconferenze, una sala espositiva.
Sono nate comunità di sviluppatori, sperimentatori o semplici utenti, che usano questi dati per scopi professionali, di studio e di ricerca. Sono sorti spontaneamente gruppi di interesse sui social network e nelle comunità di utenti di software specifici. I media e le associazioni scientifiche e culturali hanno iniziato a censire idee ed applicazioni basate sugli Open Data. Alcuni Enti Pubblici si sono federati creando nuove comunità di pubblicatori di dati.

13516731_657538244414346_2656240797463755798_n

Il risultato è stato un gran movimento di dati e di idee, un fermento creativo di riutilizzo dei dati geografici aperti originali degli enti: prove, applicazioni, miscele di informazioni, rielaborazione di dati, creazione di nuovi dataset ed applicazioni, ripubblicazione di dati dinamici resi così più facilmente fruibili da chiunque.

– Davide Ondertoller: “Il viaggio di Portobeseno tra fonti storiche e sorgenti web”

(continua a leggere su Landcity.it)

Pubblicate tutte le relazioni della sessione plenaria della Conferenza OpenGeoData Italia 2016 –  entra

2016-06-22_11-56-06

alla scoperta di Corviale

Urban Experience - Corviale Roma

“Lo chiamano anche il “serpentone” perché si snoda, trasversale alla via Portuense che porta verso il mare, in una massa edificata che ha del totemico, un paradosso post-metropolitano. Quella esplorazione ludico-partecipativa, definita walk show nel progetto d’intervento di Urban Experience, s’è svolta nell’ambito del CorvialeUrbanLAB, combinato con un evento di creatività giovanile promosso da MarteLive che ha ospitato anche un intervento di Workinproject.
L’azione era stata anticipata nel dicembre scorso, di mattina, con i i bambini delle scuole elementari con cui era stato realizzato nel 2010 un geoblog: una mappa emozionale sviluppata da Urban Experience e composta dalle fotografie e le registrazioni audio con la regia dei mediamaker di Portobeseno. E’ grazie ad un intervento simile che s’è conquistata la fiducia del quartiere che ha permesso un happening in un orario cosi estremo (mezzanotte) in una periferia così estrema.”

leggi tutto l’articolo di Carlo Infante – Una passeggiata radioguidata per rilevare lo spettacolo della città

ospedale s.Maria della Pietà – audiofoto

azioni tra reti, memoria e territorio
scrivere storie nelle geografie – urban experience roma

ospedale S.Maria della Pietà
Roma, 20 gennaio 2012 – ore 11 circa

audiofoto a cura di Portobeseno

Urban Experience Roma - S.Maria della Pietà

ingresso
viale d’ingresso

Urban Experience Roma - S.Maria della Pietà

nei pressi della fontana d’ingresso
giardino d’ingresso

Urban Experience Roma - S.Maria della Pietà

parco 1
nel parco

ospedale S.Maria della PietÃ

parco 2
nel parco

Urban Experience Roma - S.Maria della Pietà

_

google map s.maria della pietÃ

scrivere storie nelle geografie < urban experience

cantiere sulla memoria del territorio in rete

Azioni di urban experience per il rapporto tra Memoria/Reti/Territorio una produzione dell’ Associazione di promozione sociale Urban Experience per Roma Capitale in collaborazione con il Museo Laboratorio della Mente – ASL ROMA e con il patrocinio di MUNICIPIO XIX ROMA

con la partecipazione di Davide Ondertoller e Sara Maino del progetto “Portobeseno, viaggio tra fonti storiche e sorgenti web”.

scheda evento – S.Maria della Pietà Roma
scheda evento – Corviale Roma

memoria-reti-territorio dal Trentino a Roma – articolo sull’Unità di Ella Baffoni – 20 gennaio 2012

APPUNTI SU “EntrareFuori. Cantiere sulla memoria del territorio in rete” – LEGGI

 

il progetto Portobeseno per Corviale 2010 – Urban Experience Roma

audiofoto @ s.Maria della Pietà 2012, di Portobeseno

guarda tutte le interviste

_

altre risorse:
Entrare Fuori e CorvialeUrbanLab – due passeggiate nell’architettura articolo di Movimento per l’architettura contemporanea

immagini  dell’evento al Museo Laboratorio della Mente

immagini walk show a Corviale – fotografie di Fedele Congedo, membro di Città Fertile

tag-wall #entrarefuori di VisualPaco

 

 

 

 

portobeseno @ urban experience roma

ENTRARE FUORI – Scrivere storie nelle geografie

Rapporto tra Memoria/Reti/Territorio: walk show, passeggiate radioguidate per valorizzare il territorio attraverso i nuovi media. Questi percorsi saranno caratterizzati dal performing media: walk show, passeggiate radioguidate per valorizzare il territorio attraverso i nuovi media, esplorando uno spazio pubblico utilizzando smartphone. E degustazioni teatrali radioguidate a cura di Koinè.

una produzione dell’ Associazione di promozione sociale Urban Experience per Roma Capitale
in collaborazione con il Museo Laboratorio della Mente-ASL ROMA e con il patrocinio di Municipio XIX

dal 18 al 20 gennaio 2012

partnership:
Stati Generali dell’Innovazione, La Nuova Ecologia, ArtWireless/LaDante, IED-Istituto Europeo del Design di Roma

 

 

Performing media non riguarda più solo la sperimentazione dei nuovi linguaggi performativi (espressa dai movimenti creativi del Novecento, come il Fluxus con l’happening, i situazionisti con le azioni psicogeografiche e la postavanguardia teatrale, in particolare nell’interazione tra scena e nuovi media) ma la progettazione di eventi attraverso piattaforme cross-media (radio, video, web, mobile) per l’interazione tra le reti e il territorio.
Performing Media coniuga le poetiche e le politiche delle reti, intese come estensioni di una creatività sociale che sperimenta ed attua Società dell’Informazione, attraverso l’invenzione di nuovo spazio pubblico, esplicitando le potenzialità di auto-organizzazione del social network per progetti ludico-partecipativi, secondo la linea d’iniziativa dell’Urban Experience.

ALL’INTERNO DELLA MANIFESTAZIONE

19 gennaio – ore 17
TALK LAB
Performing Media per la cultura dell’innovazione: seminario di studio con applicazioni di visual thinking condotto da Carlo Infante. Interventi di Portobeseno dedicati al progetto Microstorie di Corviale per Urban Experience 2010.

—>  LEGGI TUTTO il programma di ENTRARE FUORI 2012

x twitter:  #entrarefuori ; forum di discussione sul cantiere aperto ; evento facebook  da rilanciare.

 

SECONDA MANIFESTAZIONE

A Roma, a Corviale, il 20 gennaio, a mezzanotte, torna il WALK SHOW per il CorvialeUrbanLAB. Dopo l‘intervento del dicembre scorso, svolto di mattina, per coinvolgere i bambini delle scuole elementari, si ripropone, questa volta a mezzanotte (!) il “Walk show nel Serpentone” a cura di Urban Experience nell’ambito dei MArteAwards. Si tratta di una passeggiata radioguidata (si parte dal Mitreo, Via M.Mazzacurati 61 alle ore 24) basata su soluzioni whisper radio all’interno di uno dei condomini più lunghi d’Europa: il cosiddetto “serpentone” di Corviale. Il percorso radioguidato avrà come voci guida alcuni conduttori di urban experience, esperti di storia dell’arte di Workinproject, architetti e rappresentanti delle associazioni e delle comunità del quartiere. Lungo l’itinerario saranno utilizzati dei mobtag, codici digitali che permetteranno agli smart phone di linkare a dei video che hanno documentato un particolare percorso emozionale. Repertori già inseriti nel geoblog delle “microstorie” di Corviale: un’esperienza già avviata da Urban Experience nel 2010, con un’attività di animazione multimediale che ha coinvolto i bambini delle scuole elementari di Corviale. Il laboratorio 2010 è stato curato da Sara Maino e Davide Ondertoller del progetto Portobeseno.

 

Quando parliamo di creatività ci misuriamo con un ambito che s’attesta al di qua di ciò che abbiamo sempre definito cultura. E’ un nodo più antropologico che estetico. Mi piace pensare alla creatività intesa come energia sociale capace di sperimentare il cambiamento e non più solo come ricerca espressiva formale. Stiamo vivendo una fase di transizione radicale e ciò necessita una migliore capacità d’interpretazione delle tendenze in atto, scandite dall’evoluzione tecnologica.
– Carlo Infante –

 

approfondimenti:

Portobeseno per Urban Experience 2010 – guarda il set di immagini