Archivio tag: vallagarina

Calliano, storie al femminile – Narrare il Territorio 2011

storie della piazza, racconti di guerra, vicende di famiglia: in compagnia di Germana e Rita a Calliano.

Narrare il Territorio 2011 – laboratorio e installazione multimediale interattiva
di Sara Maino, Davide Ondertoller in collaborazione con i bambini e le bambine della V classe Scuola Primaria Calliano e con Istituto Comprensivo Alta Vallagarina

Portobeseno 2011 – viaggio tra fonti storiche e sorgenti web
progetto Narrare il territorio

archivio multimediale e della mappa di Comunità

 

 


 

raccontare un archivio in Vallagarina

raccolta album Alta Vallagarina
Calliano, Volano, Besenello
cartoline, mappe e immagini storiche
archivio

1770 ca - il villaggio di Calliano nel Settecento

mappa fotografie storiche di Calliano
GoogleMaps

CallianoCalliano

raccolta mappe storiche dell’Alta Vallagarina
guarda su Flickr

1573-1575 mappa Ortelius 1703 mappa Frattino

audiostorie di castel Beseno
ascolta

installazioni audio ospitate a castel Beseno
video

Lagarina sonora 2005-7 – interviste audio
consulta la mappa o ascolta le storie

suoni ambientali dell’Alta Vallagarina – mappa
AlpSound

immagine fotografica e narrazione orale
audiofoto
mappa multimediale

innovare l’offerta turistica con la tecnologia multimediale
l’esperienza @ Performing Roma 2009
video

esperienze territoriali a confronto
VINO 2008
intervista a Eurgenio Rosi, viticoltore indipendente
intervista a Adriano Orsi, presidente Cavit
video

Narrare il territorio in Alta Vallagarina 2008-2013
mappa
in collaborazione con Istituto Comprensivo Alta Vallagarina

_

mappe Vallagarina & gps

Tutto il comprensorio C10 su mappa digitale
Pronte le cartine classiche ma scaricabili anche sul PC

Non solo cartine topografiche precise e chiare, con sentieri «aggiornati» dalla prova sul campo, ma anche informazioni elettroniche caricabili sul proprio GPS o sul proprio computer di casa o palmare: la mappatura «high tech» della Vallagarina è completa. Ieri mattina il presidente del Comprensorio Stefano Bisoffi ha presentato ufficialmente il Progetto di Cartografia del territorio che è stato portato a termine a luglio 2007 con la stampa di tre grandi carte alla scala 1:25.000 che coprono tutti i 700 chilometri quadrati del Comprensorio e anche aree limitrofe di particolare interesse escursionistico. È intervenuto l’assessore provinciale Tiziano Mellarini, con la presenza di molti sindaci e assessori comunali, i rappresentanti dell’Apt e i tecnici Renato Bisoffi e il dottor Casolari dello Studio.
Le carte disponibili sono le seguenti: Pasubio-Piccole Dolomiti, Monte Baldo, Vallagarina – Folgaria – Altipiani, Val di Gresta. La realizzazione delle carte è stata curata dalla Nature Dynamics di Rovereto, che sta portando a termine la mappatura di tutto il Trentino-Alto Adige, e vengono distribuite nei negozi e nelle Aziende di Promozione Turistica con il marchio 4LAND Alpine Cartography. La ditta è insediata presso gli spazi del Bic alla Tecnofin, nel «polo tecnologico» roveretano, ed è un esempio di ricerca tecnologica applicata alle esigenze del territorio.
Il Comprensorio C10 ha finanziato sia la realizzazione dei rilevamenti sul territorio, sia il progetto cartografico completo, dalla gestione dati in un sistema geografico computerizzato alla stampa offset delle carte. Il lavoro è importante e innovativo perché è stato svolto sul terreno da rilevatori muniti di GPS, i quali hanno percorso a piedi i sentieri (SAT, comunali, tracce di sentieri e antiche mulattiere) e cartografato anche la viabilità, sia forestale che asfaltata. La «prova sul campo» non ammette errori: il risultato sulla carta è estremamente fedele alla realtà. Con il supporto dei tecnici del Comprensorio, dei 17 Comuni, dei Custodi Forestali e del Corpo Forestale, i tecnici Nature Dynamics hanno dunque “fotografato” lo stato attuale del territorio: sentieri, percorsi di mountain bike, urbanistica, punti di interesse escursionistico (rifugi, bivacchi, ricoveri, alberghi isolati), punti di interesse turistico, storico, naturalistico. Le carte sono poi state completate con particolari tecniche di sfumo e colorazione, che rendono molto evidente e comprensibile la morfologia del terreno nelle tre dimensioni. Si tratta di un lavoro lungo e minuzioso, avviato con lungimiranza nel 2005 dal C10, che avrà importanti ricadute sull’offerta turistica della zona e che sarà un prezioso strumento a disposizione di degli enti pubblici. Le carte saranno anche disponibili da Natale 2007 in formato digitale da caricare su GPS, da visualizzare e stampare dal proprio computer, da navigare in 3D sul PC, con software compatibili con i più importati strumenti GPS e con i più diffusi programmi cartografici.

fonte: L’Adige.it