RADURE 3 – Portobeseno festival 2017

Radure_03

Stelderi

RADURE 3

sabato
1 luglio 2017

GUARDIA – località Stelderi
mappa

Parcheggio automobili lungo la strada Mezzomonte – Guardia; 2 km dopo la frazione Foreri.
Un minuto a piedi.

Evento speciale in collaborazione con associazione Valle del Rosspach di Folgaria.

Dalle ore 20.00

Christian Marchi
la luce della sera
installazione – coproduzione Christian Marchi / Portobeseno 2017
“Non è forse bella la casa più modesta, se la guardiamo dal punto di vista dell’intimità? Evocando i suoi ricordi, aggiungiamo valori di sogno” (Gaston Bachelard – La poetica dello spazio)
La camera al primo piano mi fa tornare con forza alla fascinazione per la tematica silenziosa del giardino incolto, della casa, di stanze vuote che incorniciano fantasmi, di interni solitari, ombre diurne, ore immobili e lontananze. La vertigine del mondo sfiora e lambisce; il giovane Rilke chiama questi silenzi il vasto coro dello sfondo. Poesia perduta del tempo per suggerire l’inconoscibile. Per trovare all’esterno e nei ricordi della casa qualcosa di noi stessi. La luce della sera è un mio tentativo di sussurrare qualcosa in questa direzione.

Andrea Port e Francesco Carpentari
Kl@ngPale77e
live set – produzione Portobeseno 2017
Attraverso l’apparecchio tecnologico abbiamo cercato di sintetizzare i suoni della natura per creare dei ritmi e delle armonie ambientali che faranno da cornice ad arrangiamenti di chitarra. Questi saranno a volte strutturati, a volte senza schemi e liberi di dialogare con il paesaggio e le sensazioni del momento. L’acqua, pietra angolare della storia della nostra valle, sarà minimo comune denominatore di questo percorso musicale che toccherà temi come la ciclicità delle stagioni, il dualismo città-montagna e la ricerca di nuove radici, salde e volubili al contempo.

Mono Impala
FRAMMENTI DAL BOSCO
live set – produzione Portobeseno 2017
La costruzione di una storia sonora è un’operazione cognitivamente complessa, che comporta un alto livello di astrazione dei suoni. Da un lato bisogna tenere conto di essi, dei dati a nostra disposizione; dall’altro, si deve contemporaneamente processarli e rielaborarli. Il bosco racconta la sua storia, fatta di fruscii di insetti, di acqua che incontra i sassi nel rio, di uccelli tra le fronde… A noi sta estrarre questi stimoli dal loro ambiente, ricollocarli in nuove coordinate e porli in relazione in un nuovo contesto: il nostro racconto emotivo, strutturato secondo le nostre inferenze narrative.
I suoni ambientali verranno raccolti con microfoni in presa diretta, processati e rielaborati al momento per essere restituiti in una performance musicale quadrifonica.

COVER_PORTOBESENO 2017

BIOGRAFIE – RADURE 3

Christian Marchi
Rovereto, 1975. Diploma quinquennale a indirizzo tecnico conseguito nel 1994. Nel 1998 corso per tecnici teatrali (sezione fonica) a Bolzano e Ravenna. Il grande interesse per il suono è qui approfondito con dei docenti, sia da un punto di vista strettamente fisico e teorico che sotto l’aspetto pratico. In ambito teatrale, dal 1999 fonico e dal 2001 fonico e designer sonoro. Registrazioni sonore, suoni e rumori sia realistici che di fantasia; audio per cortometraggi, lungometraggi e radiofonia, creatività sonora. Field-recordings.

Andrea Port e Francesco Carpentari
Siamo due chitarristi che ricercano nell’improvvisazione la libertà di espressione artistica, nella composizione l’architettura dell’immagine sonora. Ritornati dopo varie esperienze all’estero e altrove, cerchiamo di riflettere vibrazioni con un linguaggio essenziale, ricco di contaminazioni. Differenti suono e timbro ci rendono un duo complementare e atipico.

Mono Impala
E’ un progetto. Passione per la musica elettronica. Ricerca e sperimentazione costanti. Gli strumenti? Sistemi hardware selezionati. Eccher e Krunovar inseguono il suono per spingerlo verso un inconfondibile “oltre-confine”.

Ai Stelderi

Evento realizzato nell’ambito del Portobeseno festival 2017, rassegna RADURE
– leggi tutto il PROGRAMMA