GIOCHI SUL CONFINE

domenica 28 ottobre 2018
dalle ore 13 alle ore 17
presso il ristorante La Rocca
loc. castel Pietra, Calliano

Castel Pietra con il Murazzo, particolare di un acquerello - sec. XVII, proprietà famiglia Trapp di Churburg

PRESENTAZIONE

La Chiusa di Castel Pietra ha perso nei secoli la funzione di barriera internazionale, di “porta per la Germania”: qui sorgeva infatti lo sbarramento che impedì, circa 500 anni fa, l’invasione militare veneziana verso nord.

Ora un flusso continuo di autoveicoli scorre davanti al vecchio confine, una parte del Murazzo ospita delle abitazioni, il resto giace sommerso dalla vegetazione. A ricordo della porta rimangono due infissi in ferro tra le case sotto il castello, nei pressi della Casa Cantoniera.

I curatori di Portobeseno e Nexus Culture, partendo da una riflessione sull’attuale momento storico-sociale, hanno deciso di riattivare la funzione della Porta e del Murazzo della Pietra per interrogare il concetto di CONFINE attraverso attività e giochi dedicati all’infanzia.

ATTENZIONE: Le attività si svolgeranno esclusivamente all’aperto, è previsto un punto ristoro curato dall’Associazione ‘CreiAmo a Calliano’.

 

MIX disegni nexus

 

I giochi sono al CONFINE tra realtà ed immaginazione.

Sono il lascito di antichi riti, di tradizioni e costumi delle genti.

Transitare per sentieri impervi appena segnati e visibili, con passo cauto e incerto, per giungere al CONFINE ed affrontare la ragnatela della frontiera.

Passare oltre. Tutto è nuovo. O sembra. Nuove sfide, nuove opportunità, viste dall’alt(r)o … E rifocillarsi.

Percorsi disegnati a terra. Ragnatela di nastri. Labirinti. Il guado. Il cingolo. La torre.

Nuove architetture. Costruire il ponte. Trampoli. Cooperazione … Rinfresco!

 

INCONTRI SUL CONFINE

 

PORTOBESENO festival – edizione 2018 NO VISIT
in collaborazione con
NEXUS CULTURE APS

Il festival Portobeseno 2018 è sostenuto da Regione Autonoma Trentino-Alto Adige, Provincia Autonoma di Trento, Comunità della Vallagarina, BIM dell’Adige, Comune di Besenello, Comune di Calliano, Comune di Volano, Cassa Rurale Alta Vallagarina.

 

PORTOBESENO festival - edizione 2018 NO VISIT

 

GIOCHI SUL CONFINE è organizzato in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Calliano ed è patrocinato dall’Istituto Comprensivo Alta Vallagarina.
Un particolare ringraziamento alla famiglia Bertagnoli di castel Pietra e all’Associazione ‘CreiAmo a Calliano’.

DOWNLOAD >> PDF >> cartolina JPG LATO A >> JPG LATO B

FACEBOOK >> GIOCHI SUL CONFINE

INFO EVENTO >> mob 340 555 45 16 >> portobeseno@gmail.com

 

PORTOBESENO nasce nel 2005 ed è curato da Davide Ondertoller e Sara Maino. Le attività spaziano da laboratori e didattica su paesaggi sonori e memoria orale, residenze artistiche che coinvolgono ricercatori e musicisti di ambito nazionale, ricerche storiche, archivi web, cartografia e fotografia contemporanea. I progetti confluiscono nel festival Portobeseno che si svolge solitamente nel castello di Beseno, presso Castel Pietra e in diversi luoghi dell’Alta Vallagarina. Un lavoro di ricerca trasversale interpretato da Portobeseno sempre in modo originale e creativo. La programmazione prevede spettacoli, installazioni e performance dedicate alla narrazione del territorio, come recita il sottotitolo del festival ‘tra fonti storiche e sorgenti web’.

 

 NEXUS CULTURE è un’associazione di promozione sociale e svolge le sue attività sul territorio nazionale, principalmente in Trentino. Ha tra le sue finalità statutarie quella di “progettare, organizzare e condurre attività ludiche, creative, artistiche, culturali e sociali, rivolte ai bambini, ragazzi e giovani, alle famiglie, agli insegnanti, alle scuole, alle biblioteche”.

 

 

L’associazione CreiAmo a Calliano è formata da persone con tanta tanta voglia di dare libero sfogo alla propria creatività in tutte le sue forme: laboratori per bambini e adulti, festa a tema con laboratori, corsi per adulti e piccini, serate informative.

 

L’immagine “La chiusa della Pietra” è una tempera su carta di fine XVII secolo custodita a castel Coira, proprietà della famiglia Trapp.