I custodi dei suoni

I custodi dei suoni - La EFFE SKY TV

Le attività del festival Portobeseno raccontate sul canale La EFFE / SKY TV

Il festival ‘Portobeseno’ e la Vallagarina protagonisti della puntata ‘I custodi dei suoni’ all’interno del Format TV “Noi siamo cultura” sul canale La EFFE / SKY, canale 139 in onda giovedì 7 Dicembre 2017 alle ore 20.40.

Portobeseno è stato riconosciuto come realtà culturale innovativa e indipendente, capace di valorizzare il territorio trentino mescolando creatività e tradizione.

Da anni Davide Ondertoller e Sara Maino di Portobeseno accompagnano i bambini delle scuole di Volano, Calliano e Besenello a indagare la storia dei loro paesi, andando direttamente alle fonti, cioè ad ascoltare le storie degli anziani dei paesi ma anche a registrare i suoni ambientali, cioè i rumori che caratterizzano gli ambienti attorno i paesi e tra le case. I bambini e le bambine sono protagonisti della raccolta delle testimonianze e imparano a diventarne i custodi. Gli obiettivi dell’associazione sono valorizzare la testimonianza orale e le storie di vita, incentivando il dialogo tra generazioni diverse; riconoscere un territorio e la sua comunità attraverso l’ascolto e la condivisione delle fonti orali e dei suoni ambientali; infine conoscere gli strumenti offerti dal web, la Rete consapevole, per giungere alla condivisione del sapere.

DOWNLOAD

COMUNICATO STAMPA Portobeseno > La EFFE / SKY TV

IMMAGINI COMUNICATO STAMPA (.zip)

PHOTOSET IMMAGINI – DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA DELLE RIPRESE SVOLTE NELLA PRIMAVERA 2017

Comunicato Stampa della Provincia Autonoma di Trento

Programma e presentazione serie ‘Noi siamo cultura‘ su La Effe TV

I custodi dei suoni - La EFFE SKY TV

La serie TV “Noi siamo cultura” è un viaggio lungo l’Italia alla scoperta dell’imprenditorialità culturale indipendente. Storie di “lavoratori culturali”, dove tra ricchezza storica, bellezze artistiche e architettoniche ed economie locali, si sviluppano startup, progetti sociali e imprese creative del territorio.

Il regista Giuseppe Carrieri e la sua casa di produzione “Natia Docufilm” ha pensato proprio all’esperienza di Portobeseno per il format “Noi siamo cultura”.
Durante la primavera 2017 Giuseppe Carrieri con la sua troupe ha documentato l’attività del festival Portobeseno svolta in Vallagarina ma anche fuori dai confini regionali.

I custodi dei suoni - La EFFE SKY TV

La puntata ‘I custodi dei suoni’ racconta le fasi dei laboratori didattici creativi che coinvolgono ogni anno 5 classi (100 alunni) dell’Istituto Comprensivo Alta Vallagarina. Durante gli incontri laboratoriali, i bambini e le bambine sono stimolati ad ascoltare il luogo che abitano; imparano a riconoscere il paesaggio sonoro del loro territorio e a registrare i suoni ambientali con registratori professionali, come allenamento sensoriale che rafforza la loro capacità di attenzione, di concentrazione, la curiosità e il senso della scoperta.

Il Trentino, 6 dicembre 2017

Si tratta dunque di una attività propedeutica che crea consapevolezza, e nello stesso tempo prepara i partecipanti all’ascolto più delicato e straordinario delle testimonianze orali: le allieve e gli allievi hanno il privilegio di entrare nelle case della gente per ascoltare e registrare storie di comunità raccontate direttamente dalle persone anziane, veri custodi della memoria orale del territorio.

I custodi del suono - La EFFE SKY TV

Portobeseno produce e realizza, da quasi dieci anni, degli speciali laboratori didattici denominati “Narrare il territorio”, dedicati alla scoperta del territorio attraverso i suoni ambientali e le storie della gente. Delle mappe-archivio raccolgono i frutti delle nostre ricerche contribuendo ad arricchire la conoscenza delle comunità. Sono centinaia i suoni ambientali e più di 70 le storie biografiche raccolte e archiviate nei social network e nell’archivio digitale di Portobeseno.

Nel corso delle riprese (vedi l’album fotografico) sono stati coinvolti, oltre a decine di bambini e bambine, anche i loro genitori, alcuni testimoni come narratori del territorio, le amministrazioni comunali e il personale docente delle scuole primarie di Besenello e Calliano. Un vero happening mediatico che ha impegnato per una settimana le due comunità lagarine.

Le riprese hanno interessato il territorio e il paesaggio dell’Alta Vallagarina e di Rovereto, con i suoi celebri castelli e raffinati vigneti.

Il documentario contiene anche interviste ai curatori di Portobeseno, Davide Ondertoller e Sara Maino, che raccontano le fasi e gli obiettivi, le difficoltà e i sogni di uno dei progetti culturali più originali nell’ambito della cultura trentina.

I custodi dei suoni - La EFFE SKY TV

Portobeseno è sostenuto dal Servizio Attività Culturali della Provincia Autonoma di Trento, dalla Regione Trentino Alto Adige, dalla Comunità della Vallagarina e dai Comuni di Besenello, Calliano e Volano. Alcuni progetti speciali sono finanziati anche da Fondazione Caritro e Cassa Rurale Alta Vallagarina.

La raccolta di suoni ambientali e delle storie caratterizzanti l’Alta Vallagarina si affianca alle numerose attività svolte dal festival: residenze artistiche che coinvolgono ricercatori e musicisti di ambito nazionale, ricerche storiche, progetti web, cartografia contemporanea. I progetti confluiscono nel festival Portobeseno che si svolge solitamente nel castello di Beseno, presso Castel Pietra e in diversi luoghi dell’Alta Vallagarina. La programmazione prevede spettacoli, installazioni e performance dedicate alla narrazione del territorio, come recita il sottotitolo del festival ‘tra fonti storiche e sorgenti web’.

Nelle ultime edizioni il festival Portobeseno ha ospitato il Settimo Simposio Internazionale sul paesaggio sonoro FKL (2015) e il primo festival nazionale dedicato alle mappe collaborative e ai beni collettivi digitali (2016) in collaborazione, tra gli altri, con Fondazione Bruno Kessler, Wikimedia e OpenStreet Map Italia, Ufficio Catasto della PAT, Associazione Usi Civici della Provincia Autonoma di Trento. Un lavoro di ricerca trasversale interpretato da Portobeseno sempre in modo originale e creativo.

L’appuntamento è giovedì 7 dicembre, ore 20.40, sul canale LA EFFE / SKY, per scoprire un documentario tutto dedicato a un’eccellenza della cultura trentina.

LaEffe Tv

INFO
format ‘Noi siamo cultura’
titolo puntata ‘I custodi dei suoni’
documentario realizzato da Natia Docufilm
produzione La EFFE TV
regia: Giuseppe Carrieri
operatori video: Simeon Daberdaku, Edmondo Annoni
montaggio: Vittoria Salvo

in collaborazione con
Provincia Autonoma di Trento – Servizio Attività Culturali
Istituto Comprensivo Alta Vallagarina
Comune di Besenello
Comune di Calliano
Comune di Volano

con il supporto di
Rovereto e Vallagarina, Azienda per il turismo
Trentino Film Commission
e con
Castello del Buonconsiglio, monumenti e collezioni provinciali

programmazione, prima assoluta
LA EFFE TV il 7 Dicembre, ore 20.30
piattaforma Sky TV – canale 139

DOWNLOAD
COMUNICATO STAMPA Portobeseno @ La EFFE / SKY TV
IMMAGINI Comuncato Stampa (.zip)
PHOTOSET IMMAGINI – DOCUMENTAZIONE FOTOGRAFICA DELLE RIPRESE SVOLTE NELLA PRIMAVERA 2017 (le fotografie sono disponibili con licenza Creative Commons, autore Portobeseno)
SCHEDA DI PRESENTAZIONE DEL LABORATORIO ‘NARRARE IL TERRITORIO
VIDEO PROMO ‘NOI SIAMO CULTURA’

PRESS – RASSEGNA STAMPA
Ufficio Stampa Provincia Autonoma di Trento – comunicato stampa nr. 3262
Giornale Trentino – Portobeseno domani è in Tv
ANSA ViaggiART – Noi Siamo Cultura, da nord a sud l’Italia virtuosa
Opinione Agenzia Giornalistica – “Noi siamo cultura”: la puntata realizzata in Trentino
L’Adigetto – il Festival Portobeseno e la Vallagarina

ALCUNI LABORATORI DIDATTICI REALIZZATI DA PORTOBESENO
ARCHIVIO E MAPPA DELLA COMUNITA’ DI BESENELLO
ARCHIVIO E MAPPA ‘COME TI SUONA’ IN ALTO GARDA
ASCOLTO E INVENTO, DRO E PIETRAMURATA
MICROSTORIE DEL COMMERCIO, CONSELVE (PD)
NARRARE MERCATO SARACENO (CE)
NARRARE SUMMONTE, SOUND MAP (AV)
MICROSTORIE DI ARVALIA (ROMA)

LE ATTIVITA’ DI PORTOBESENO SONO STATE PRESENTATE PRESSO:
Rencontres Architecture Musique Ecologie – Svizzera (2017)
Koumaria Cross Media Art – Grecia (2017)
OSCE: Open source circular economy days – Rovereto (2016)
Institute of Musicology SASA – Belgrado, Serbia (2016)
Per chi suona il paesaggio – FKL Catania (2016)
Liminaria Festival – Benevento (2016)
LandCity Revolution- CNR Centro Nazionale Ricerche Roma (2016)
Simposio Internazionale Paesaggio Sonoro, castello di Beseno (2015)
Collaborative mapping – Cittalia, Fondazione Anci Ricerche Napoli (2015)
Smart Cities Exibition – Forum Pubblica Amministrazione – Bologna (2014)
Simposio Nazionale Paesaggio Sonoro – Firenze (2014)
OSMit 2013 – raduno nazionale OpenStreetMap – Rovereto (2013)
INDIPENDENTS3 ArtVerona (2013)
Simposio Internazionale sul paesaggio sonoro – FKL Deutschland (2013)
Artingegna 2013 – Rovereto (2013)
Interferenze festival – FARM Irpinia (2012)
Urban Experience – Roma (2012)
INDIPENDENTS2 ArtVerona (2011)
Tuning Art Rovereto (2011)
Biennale dello spazio pubblico Roma (2011)
V simposio internazionale sul paesaggio sonoro, Firenze (2011)
Performing Arvalia a cura di Urban Experience, Roma (2010)
Festival della Creatività, Firenze (2009)
PerformingRoma, Roma Tempio di Adriano (2009)
Manifesta 7 Biennale Europea di Arte Contemporanea (2008)

Narrare Villa Lagarina – suoni e storie alle fontane

Villa Lagarina, Novembre 2017

Narrare Villa Lagarina - suoni e storie alle fontane

Il laboratorio si pone l’obiettivo di allenare l’attenzione e la capacità di ascolto degli allievi, mediante esercizi pratici e passeggiate sonore nell’ambiente, di insegnare le tecniche base di registrazione digitale, di incontrare gli anziani presso le fontane del centro storico di Villa Lagarina, per creare interazione sociale e, soprattutto, per documentare con registratore mp3 e fotografie la loro autobiografia narrata, legata alla vita di paese, alle esperienze lavorative, alla Comunità.

Narrare Villa Lagarina - suoni e storie alle fontane

Il percorso, programmato con gli insegnanti della Scuola primaria, si struttura due incontri per classe: lezione teorico pratica in classe e uscita territoriale per registrare i suoni dell’ambiente e incontrare i testimoni narranti.

Narrare Villa Lagarina - suoni e storie alle fontane

Gli incontri sono successivamente rielaborati dagli allievi in classe mediante disegni e testi che arricchiscono la fase di postproduzione in cui i materiali raccolti (interviste, fotografie, disegni e testi, suoni ambientali) sono montati in clip audiovisuali che raccontano il territorio.

Narrare Villa Lagarina - suoni e storie alle fontane

I prodotti del laboratorio sono aggregati in archivi digitali, nei social network e in una installazione multimediale “Narrare Villa Lagarina, suoni e storie alle fontane” composta dall’audiovisivo, dai disegni e componimenti dei giovani allievi che riassumono l’esperienza. L’installazione sarà presentata in occasione della giornata mondiale dell’acqua il 22 marzo 2018.

Narrare Villa Lagarina - suoni e storie alle fontane

ARCHIVIO FOTOGRAFICO

album immagini, su Flickr

Narrare Villa Lagarina - suoni e storie alle fontane

Narrare Villa Lagarina - suoni e storie alle fontane

CREDITI

Portobeseno, Narrare il Territorio.

Progetto e didattica a cura di Sara Maino e Davide Ondertoller.

Ricerca e laboratorio svolti in collaborazione con gli alunni, le alunne e le insegnanti delle classi IV A e IV B della Scuola Primaria “Paride Lodron”, Villa Lagarina.

Comune di Villa Lagarina

Progetto svolto grazie al sostegno finanziario del Comune di Villa Lagarina, coordinamento progetto a cura del Consigliere delegato Jacopo Cont.

Il Trentino, 6 dicembre 2017

 
 
 

Narrazioni Sensibili

Scoperte di senso e racconti della fragilità nelle valli Giudicarie.

Laboratorio territoriale di ascolto, incontro e storytelling sul tema della fragilità.

ottobre 2017 – febbraio 2018

Narrazioni Sensibili

Laboratorio rivolto alla classe Prima dell’Università Popolare Trentina – Scuola delle Professioni per il Terziario di Tione.
Con la supervisione della prof.ssa Michela Giovanelli e la collaborazione della prof.ssa Gabriella Zanetti.

NARRAZIONI SENSIBILI > laboratorio

Comunità delle Giudicarie e UPT – Scuola delle Professioni per il Terziario di Tione presentano un progetto laboratoriale di “Narrazioni sensibili” rivolto agli studenti della classe Prima.

Un percorso laboratoriale ideato per scoprire e raccontare la comunità attraverso voci ed esperienze di vita vissuta, in collaborazione con enti che organizzano servizi a sostegno della fragilità e della disabilità per adolescenti e preadolescenti, adulti e persone anziane.

NARRAZIONI SENSIBILI > laboratorio

Il laboratorio si svolge in undici incontri e si focalizza sull’educazione all’ascolto attraverso l’allenamento sensoriale, la registrazione di suoni ambientali in cui si usa una particolare capacità di attenzione e uno sguardo creativo, la formazione in ambito sociale, la ricerca e la realizzazione di interviste.

Narrazioni Sensibili

Scopo della ricerca è raccogliere insieme alle allieve e agli allievi diverse testimonianze sul tema della fragilità presso alcuni centri delle Valli Giudicarie, per valorizzare l’esperienza dell’incontro e narrarne le storie. Il percorso mira a sviluppare competenze sociali e civiche, tecnologiche e digitali. Al termine delle attività previste per i primi mesi del 2018, gli studenti presenteranno e condivideranno al pubblico l’esperienza di ricerca maturata in uno storytelling.

ARCHIVI (in allestimento)


Visualizza LA MAPPA a schermo intero

Archivio sonoro NARRAZIONI SENSIBILI

Archivio fotografico NARRAZIONI SENSIBILI

Tutti i contentuti pubblicati sono rilasciati con licenza Creative Commons, puoi condividere e utilizzare tali contenuti citando la fonte. Non sono permessi usi commerciali.
Per informazioni scrivere a info@portobeseno.it .

001_IMG_1093

CHI SIAMO
Collettivo Portobeseno + Gruppo Come ti suona
Progetto, laboratorio e coordinamento artistico: Sara Maino
Assistenti di laboratorio: Stefania Formisano, Gioele Maiorca
Web project e archivi digitali: Davide Ondertoller

CON IL SOSTEGNO DI

Comunità delle Giudicarie

UPT Scuola delle Professioni per il Terziario di Tione

IN COLLABORAZIONE CON
Cooperativa sociale L’Ancora – Centro di Tione
Cooperativa sociale Il Bucaneve – Centri di Storo e Bersone
Apsp Pinzolo – Centro residenziale “Abelardo Collini”

Narrazioni Sensibili

Aqua Caliani > Rosspach

Esposizione di cartografia storica, testi, fotografie dedicate al Rio Cavallo / Rosspach.

Calliano, 16 e 17 settembre 2017
Besenello e Folgaria, ottobre – novembre 2017

mosaico web "aqua caliani"

Esposizione multimediale dedicata alla valle del torrente Cavallo. L’installazione corredata da pannelli esplicativi propone una narrazione composta da disegni, cartografia storica, testi, immagini, video e suoni registrati da vari esploratori invitati dal festival durante le residenze estive.

Il titolo dell’esposizione fa riferimento all’appellativo “Aqua Caliani cum Molendinis e Segis” riportato in un documento del 1231 custodito nell’Archivio del Principato Vescovile di Trento. Possiamo definire questo testo come la prima citazione storica della geografia del luogo. Il toponimo Rosspach (in lingua cimbra) lo possiamo invece considerare come l’ultimo in ordine cronologico di una narrazione secolare del territorio.

Saranno presentati i progetti:
SOAK IN Rosspach Valley esposizione fotografica di Mirko Piffer.
Un torrente di Storie scrittura collettiva per una memoria condivisa del Rio Cavallo.
Cartografia storica e contemporanea della valle del Rio Cavallo selezione di mappe relative ai Comuni Catastali di Besenello, Calliano e Folgaria.

SOAK IN Rosspach Valley

Fotografia di Mirko Piffer